Poesie. Haiku e scritti poetici. Basho. Edizioni La Vita Felice

March 28, 2016

 

 

Basho, poeta giapponese simbolo del viaggiatore incantato, è un attento osservatore delle stagioni, dei luoghi, degli esseri e delle entità della terra. 
Poeta ispirato dalla natura, spettatore e partecipe delle vita che scorre, coglie i segni del tempo che passa, dell'impermanenza che pervade tutto. Maestro riconosciuto  dell'arte dell'haiku, Matsuo Munefusa, meglio conosciuto come Matsuo Basho (1644-1694), lascia delle vere e proprie perle, risultato del suo vivere e sentire la vita. Il nome d'arte, Basho, deriva dal banano nel giardino della sua modesta casa, ed è indicativo dell'umiltá, della mancanza di ego del poeta, ulteriore segno della sua grandezza. Quando l'ego, per natura impermanente, si confronta con l’immutabile, il risultato è pura poesia. Commentare questa raccolta di composizioni (gran bel libro, con testo originale a fronte e commentario) è impresa ardua. In fondo basta accogliere le immagini che nascono dalle parole, che ti prendono per mano e ti incantano. Arte, poesia, filosofia, vita, non esiste più distinzione. Queste composizioni sono ancora oggi fresche ed emozionanti, nonostante arrivino da altri tempi e altri luoghi. Wabi sabi è il concetto cardine della cultura giapponese, che permea l'opera di Basho. È un concetto che non si presta ad una definizione chiara, razionale, come lo zen si basa sull'esperienza diretta, non comunicabile. Il concetto di wabi è stato riconosciuto ed apprezzato per la prima volta quando e' stato espresso in poesia, può significare semplice, austero, modesto, desolato. Sabi può significare vecchio, arrugginito, imperfetto. Da una iniziale interpretazione negativa di questo termini, verso il XIV secolo assume una connotazione positiva, almeno in campo estetico. 
Spesso i termini Wabi e Sabi corrispondono, la linea di demarcazione è decisamente sfuocata, fino a diventare un tutt'uno. Le poesie e i brevi scritti presenti in questo libro si rifanno a questi concetti, al rapporto diretto con la natura, tipico dell'anima giapponese e dello shintoismo, intesa come tutto ciò che esiste, mente umana e principi dell'esistenza compresi.

 

Colonna sonora "Cammino nella notte" di Remo Anzovino

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

August 1, 2016

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square